Carlo Buccirosso “Il Miracolo di Don Cirillo” – Teatro Al Massimo Palermo
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...
Data Evento:
dal 7 al 16 febbraio 2019
Luogo Evento:
Teatro al Massimo
Città:
Palermo
Provincia:
Palermo
Categoria:
Commedia, Teatro

Prezzo Biglietto

Platea  €36,50
Galleria  €31,50
Palchi €31,50

Calendario spettacoli

Venerdì 7 Febbraio ore 21.15 – Turno A

Sabato 8 Febbraio ore 17.15 – Turno D

Sabato 8 Febbraio ore 21.15 – Turno B

Domenica 9 Febbraio ore 21.15 – Turno C

Mercoledì 12 Febbraio ore 17.15 – Turno F

Giovedì 13 Febbraio ore 17.15 – Turno G

Venerdì 14 Febbraio ore 21.15 – Turno H

Sabato 15 Febbraio ore 17.15 – Turno I

Sabato 15 Febbraio ore 21.15 – Turno L

Domenica 16 Febbraio ore 21.15 – Turno M


Testo e Regia di Carlo Buccirosso

CARLO BUCCIROSSO
con Rosalia Porcaio
Testo e Regia di Carlo Buccirosso

Alberto Pisapìa, ristoratore di professione, gestisce un ristorante di periferia ormai sull’orlo del fallimento!… Sposato con Valeria Vitiello, donna sanguigna dal carattere combattivo, è padre di due figli Anna e Matteo, la prima anarchica ed irascibile, l’altro riflessivo e pacato.

Alberto vive ormai, da quasi quattro anni, una situazione di grande disagio psichico che negli ultimi tempi ha assunto la conformazione di un vero e proprio esaurimento nervoso! Difatti, un pò a causa della crisi economica del paese e della propria attività di ristorazione di riflesso, ed anche a seguito di una serie di investimenti avventati consigliati dal fratello Ernesto, suo avvocato e socio in affari, Alberto si è ritrovato a dover combattere una personale disperata battaglia contro gli attacchi spietati dell’Equitalia che, con inesorabile precisione lo colpisce quasi quotidianamente nella quiete della propria abitazione, ormai ipotecata da tempo, con cartelle esattoriali di tutti i tipi, di tutti generi, di svariate forme e consistenza!…Il medico che lo ha in cura segue da un anno una terapia di disintossicazione, tesa a recuperare la lucidità del paziente attraverso la rappresentazione di una realtà diversa da quella ben più drammatica che logora ormai da tempo la serenità e la pazienza di Alberto Pisapìa, nonché della sua intera famiglia!… Ma un altro grosso problema contribuirà a complicare definitivamente la sua guarigione, un ostacolo insormontabile, un male inesorabile che neppure la terapia più all’avanguardia sarebbe stata in grado di prevenire e fronteggiare, un cancro dal quale solo un “vero miracolo” avrebbe potuto salvare la vita di Alberto Pisapìa, liberando per sempre la sua anima posseduta da perversi pensieri di morte… la minaccia pestilenziale di sua suocera Clementina, spietato funzionario della agenzia delle entrate!

Acquista il tuo biglietto:

Add comment

4 + tredici =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.