Il Bagno – Teatro al Massimo – Palermo
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...
Data Evento:
dal 17 al 26 febbraio 2017
Luogo Evento:
Teatro al Massimo
Città:
Palermo
Provincia:
Palermo
Categoria:
Teatro

Prezzo Biglietto

Primo Settore €41,50
Secondo Settore  €36,50
Galleria e Palchi €36,50

Attenzione gli spettacoli dal 22 al 26 febbraio sono stati posticipati ad aprile; in dettaglio:

22 febbraio posticipato al 5 aprile – 23 febbraio posticipato al 6 aprile – 24 febbraio posticipato al 7 aprile – 25 febbraio posticipato all’8 aprile – 26 febbraio posticipato al 9 aprile –

I biglietti già acquistati non sono validi per le nuove date, pertanto vanno annullati e riacquistati. Gli eventuali rimborsi devono essere richiesti al punto vendita nel quale si è effettuato l’acquisto. I biglietti acquistati online verranno rimborsati sulla carta di credito utilizzata al momento dell’acquisto.

17/02 – 18/02 ( spettacolo doppio) 19/02 – 5/04 – 6/04- 7/04- 8/04 ( doppio spettacolo ) 9/04

STEFANIA SANDRELLI

AMANDA SANDRELLI

EURIDICE EVITA AXEN – CLAUDIA FERRI

IN

“IL BAGNO”

di Astrid Veillon
adattamento di Beatriz Santana     versione italiana di DAVID CONATI

Regia di GABRIEL OLIVARES

Una festa a sorpresa, un compleanno, un bagno. Lu compie 40 anni e le sue tre migliori amiche Titti, Maria Sole e Angela hanno deciso di organizzare una festa a sorpresa a casa del suo fidanzato. Ma a sorpresa arriva anche Carmen, la madre di Lu. In una notte di follia, ubriachezza, incomprensioni e scoperte “in bagno”, le quattro amiche si trovano ad affrontare la verità sulla loro amicizia.

Il bagno è un gioco di seduzione, una metafora di vita, un nascondiglio, un lavoro di introspezione e soprattutto un trattato sull’uomo. Il bagno è lo spazio dove ci si può sfogare da soli o insieme, dove ci si può isolare per pochi minuti, dove si può urlare in silenzio o piangere con lacrime sincere. E’ di solito uno spazio personale e liberatorio.

Un montaggio esilarante di bizzarro vaudeville che si forma attorno a uno spazio unico utilizzato ingegnosamente che sfrutta gli alti e i bassi emotivi delle protagoniste. Una scenografia minimalista la cui intelligente messa in scena diventa una metafora visiva che aggiunge enfasi a drammi condivisi.

 Uno spettacolo divertente e sincero, diretto con intelligenza da uno dei giovani registi più interessanti e prolifici della scena spagnola. Gabriel Olivares che promette tante risate, con un cast di donne eccezionali

 

 

 

Acquista il tuo biglietto:

Add comment

quattro × cinque =